Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il libro di miranda 109

V.


Madre mia, madre mia, quella parola
M’ha ferita qui dentro. Al viso il sangue
M’è corso. In faccia mia nessun s’attenti
Offenderlo; rispetto nè paura
Non conosco in quel punto. A lui fedele
Sarà l’anima mia sino alla morte.
S’egli mi amava, pur nol disse mai.
Tranne quando lasciommi. Abbandonarmi
Dovea, più in alto Iddio lo chiama; è giusto.

Mia madre mi guardava, mi guardava,
Qual se non fossi più la figlia sua.