Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/124

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
120 miranda

XIV.


Poeta; che vuol dir? Uno che studia
Parole ornate a’ sentimenti suoi.
Indi alla gente gridali. Per questo
No, non l’amai. Se vana la speranza
Non è del tutto che mi torna e fugge
Ad ora ad ora, se mai venga il giorno
Ch’io gli appartenga, deh, non metta in versi
Mai l’amor suo, ma dicalo a me sola,
Chino all’orecchio mio me lo susurri,
Cerchi allor le parole più soavi,
E quando più non ne ritrovi alcuna.
Ch’io senta lievi lievi i suoi capelli
Sfiorar i miei! Non v’ha maggior dolcezza
Di questa, che a pensarla mi spaventa.