Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/128

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
124 miranda

XVIII.


Ritrosa e bionda al par di Margherita.
Da due giorni il volume or lascio, or tolgo.
Noi comprendo, mi turba e mi fa male;
Non so come. Il mio cor per Margherita
Batte ed insieme ne rifugge. Sento
Che mai così non amerei, ma pure
Ch’ell’ama tanto. Quando pensa o prega,
Sorella, vorrei dir, sorella mia!
Quando gli parla, no, no, no!
Mi sembra
Scendere adagio per ignota via,
Bendati gli occhi, e sentir l’aria fredda
D’un precipizio. Libro, ti depongo.