Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/170

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
166 miranda

XLVII.


Ti ringrazio. Signore, a mani giunte;
Tornò la mente lucida e tranquilla.

Un teatro quest’anima somiglia.
Alla splendor di mille fiamme ardenti,
Al sospiro di musica divina,
Vi recitan gli attori amaro dramma.
Son deserti i palchetti e la platea,
Regnan di fuori nella via le tenebre;
La gente passa e nulla ne sospetta.