Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/182

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
178 miranda

LVI.


Quando guardando sto senza pensiero
Dalla finestra, m’esce della mente
Talor tutto il passato, e pendo incerta
Dell’esser mio. Poi tornano in un lampo
E le dolci memorie e le dolenti;
Alfine è un trasalir da capo a piedi.
Di là mi tolgo e vado tra la gente.