Pagina:Monete e medaglie degli Spinola.djvu/192

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
170

1342. Alberto Spinola e sua moglie Costanza figlia di Benedetto Scoto.

1342. Teramo Spinola di Nicolò si trova connumerato nelle compere di S. Giorgio.

1337. Bertoldo Spinola Podestà di Savona (come in Verzellino).

1345. Gioffredo Spinola di S. Luca, sua moglie Violante figlia di Gionata de’ Mari, come nel libro di Rolando Manarola.

1345. Boja Spinola connumerato nelle compre di S. Giorgio.

1347. Gian Tobia Spinola figlio di Lucano di S. Luca canonico di Pisa.

1352. Giacomo Spinola fu consigliere nell’armata sotto Pagano Doria vittorioso contro dei Veneziani.

1352. Giacomo Spinola fu dei Consoli di Soria per la Repubblica di Genova. Nel 1357 console in Caffa.

1352. Guirardo Spinola fu uno dei Capitani di galea dell’armata vittoriosa de’ Veneziani.

1352. Lucchino Spinola Capitano di galee sotto Pagano, Doria.

1353. Caccianemico Spinola Capitano, di Giovanni, fu correttore di gabelle.

1355 e 79. Brancaleone Spinola di Andrea nei detti anni sedette anziano di Genova.

1358. Alaone Spinola di Bernabò Ambasciatore al Duca di Milano, ed al Signor di Ferrara, come nell’istoria di Mantova. Sua figlia Margarita moglie di Francesco Rivaldo 1389 in atti di Teramo Maggiolo.

1365. Spinetta Spinola di Lucemburgo Cavaliere, divide i feudi paterni con Antonio suo fratello. Nel 1395 è Podestà di Piacenza, e quindi di Verona.

1366. Aronne Spinola Capitano della gente d’arme dei Visconti Duchi di Milano.

1368. Adamo Spinola fu degli Ambasciatori mandali a Carlo IV Imperatore.

1369. Brancaleone Spinola Capitano di 10 galere mandate in Alessandria.