Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 1-1752.djvu/136

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Del Paraguai. 125

Dei Pàraoìdaì, 115 Alfiere col medefimo accompagnamento, ma per iftrade diverfe, fe he ritorna a cafa , dote, «cl¬ eome ancora nelle cafe de i Correttori ed Alcal¬ di fi alloggiano gli ofpiti principali , e a gli al- -tri tutti fi dà'albergo nell’altre cafè fecondo la poflìbilità d’ognuno. Giunta la riotte , fi farinO dapertntto illuminazioni e fuochi d’ allegrezza. La mattina pòi della Fella concorrono tutti i Terrazzani alla Chiefa per farvi le lor divozio¬ ni , imitati in ciò da molti de’ foreftieri . Giun¬ to. il tempo della Melfa cantata , colà fi porta col medeumo accompagnamento del giorno avan¬ ti il Regio Alfiere, con intervenire a tutt’ i di¬ vini Ufizj, e alla Predica di un Miifionario fo- reftiere. 11 che fatto, vien’ egli ricondotto alla fua cafa, in cui fi truova preparato per gli prin¬ cipali un convito affai lauto peiquepaefi, per¬ chè provveduto di pane di frumento , pefee , e carne di bue, vitello, e d’ altri animali, e in molta quantità, dante la già deferitta loro vo¬ racità. La bevanda ordinaria de’convitati è acqua, acconciata con certa forta d’erba, che chiama¬ no Caà ; ma loro in tal giorno fi concede qual¬ che fiafeo di vino, che per venire d’Europa, o da altre lontane Provihcie , coda affaiflimo j e però vien diftribuito con tal parsimonia, che non mai paffa l’allegria a intorbidar le tede de’be¬ vitori . Somigliante tavola fi fa ancora nell* al¬ tre cafe , trattando ognuno il più lautamente che può i ben venuti alla lor Feda. Dura la converfazione fino all’ora de’fecondi Vefpri, a* quali concorre di nuovo tutto il Popolo, e 1’ Alfiere colla pompa già deferitta. Pofcia tutti fi portano a far teatro intorno a 1 Gioftratori a cavallo, che divifi in più fquadre , con infegne di differenti Nazioni, corrono in piazza prima