Pagina:Naufraghi in porto.djvu/253

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 247 —


Anche lei lo riconobbe subito; e balzò in piedi, rigida di terrore; ma la voce cauta e turbata di lui la rassicurò.

— Non aver paura. Sei sola?

— Sì.

E subito si abbracciarono.


FINE.