Pagina:Naufraghi in porto.djvu/76

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 70 —

l’uomo sarà la nostra fortuna. Ci scriviamo ogni giorno ed abbiamo un frasario convenuto. Ma dobbiamo essere cauti, altrimenti guai, rovineremo tutta l’opera sua, la quale è una vera scoperta scientifica. Posso dirtene i sommi capi. — Come si è formata l’atmosfera: cioè l’aria. Come si è formalo l’oceano, cioè tutti i mari. — Origine del mondo organico. — Dimostrazione ragionata dell’esistenza d’un continente primordiale nella plaga centrale dell’oceano Pacifico. — In questo continente avrebbe avuto origine l’umanità, la cui infanzia si sarebbe svolta in quelle regioni tropicali. — Immigrazione nell’Africa e nell’Asia. — Scomparsa di questo continente per opera di un grande cataclisma. — Identificazione di questo cataclisma col diluvio biblico. — Emersione degli altri continenti. — Poi: Fine dell’atmosfera. — Fine dell’oceano. — Fine della luna. — Fine della terra.

— E fine della reclusione? — domandò Costantino, che ne capiva poco, e credeva che il re di picche al solito raccontasse fandonie.

Ma l’altro aveva bisogno d’essere ascoltato e proseguiva tranquillo:

— Aspetta. Gli altri capitoli sono: ampliamento della dottrina evoluzionista oggi accettata. — Evoluzione della nostra specie di scimmie antropomorfe. — Causa della inclinazione dell’asse dei pianeti; meno Saturno. — Ragioni di codesta anomalia. — Macchie solari, ecc.

— Va al diavolo! — pensava Costantino, sba-