Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

35

anche acqua di San Romedio; a’ suoi piedi le vigne di Cles, e di fronte e a sinistra Sanzeno e Revò, e molte altre ville e boschi e valli e campagne.


In Cles, se non ha forza e coraggio per gire a piedi, ciò che sarebbe il meglio, si procuri il viaggiatore un cavallo per discendere presso al castello Cles fino al Noce, e salire poi a Revò che sta sull’alto di quella collina che, tutta coltivata a viti ed abbellita da verdi prati, forma l’interno dell’angolo fatto dal Noce e dalla Novella. Il castello Cles, prima dell’incendio che pochi anni fa ne rese inabitabile una gran parte, fu degli insigni baroni Clesio sede ordinaria. Chi non sa che da questa stirpe è venuto quel cardinale Bernardo Clesio che ebbe al suo tempo tanta parte negli affari della Germania, e può dirsi il più grande degli uomini di Stato dell’età sua? Tutti ne ricordano con gratitudine e le azioni ed