Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

costituenti, di modo che rinchiuse in vasi di vetro anche per più mesi restano limpide, non depositano sulle pareti del vaso quell’ocra di ferro che per solito si precipita da simile specie di acque alcuni giorni dopo che sono state levate dalla fonte, e conservano lo stesso piccante piacevole sapore che elle hanno, bevute sul luogo ove nascono.

La valle per cui si giunge alla fonte di Pejo è più su di Malè circa tre ore sulla sinistra del Noce. Questo nasce e in Tonale, e sopra Pejo, e ne’ monti che sono tra la valle di Pejo e quella di Rabbi. Sotto Pejo si uniscono queste due ultime sorgenti, e tra Fosine, o Fucine (dov’è una miniera di ferro) e Pelizzano congiungonsi con quella, che scende giù dal Tonale. Ossana è sulla destra di quest’ultima, nè il viaggiatore vorrà lasciarla inosservata ove pensi che questa è la patria del famoso Giacopo Aconci, ovvero Conci, il quale alla metà del secolo deci-