Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

60

disgraziato cancelliere di Castelfondo Leonardo Perizalli, uomo di grande autorità e di agiate fortune, al quale l’eloquenza del giureconsulto Lorenzo Torresani non potè risparmiare l’atroce pena del fuoco. Ma nessuno voglia prenderne motivo di accusa, se prima non pensa che un secolo dopo si faceva ancora lo stesso a Parigi.

Il castello Coret, che ora ha l’aspetto di un palagio, e la vicina chiesa parrocchiale amendue posti sopra un alto colle, debbonsi visitare. Di lì si vede parte della campagna di Smarano, ch’è un’altra parrocchia su verso oriente. Il castello che mirasi giù nella valletta a mezzodì è Brughiero, abitato da un conte di Thunn. Qui nacque l’ultimo de’ vescovi sovrani di Trento, Emmanuele Maria conte di Thunn, il quale non arrivò più ad esercitare i suoi diritti territoriali per gli avvenuti cangiamenti politici. Egli fu un santo uomo. Assistè al Concilio di Parigi, e vi si fece conoscere vero vescovo catto-