Pagina:Neera - L'amuleto.djvu/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
42 l'amuleto


date lievi ondate di profumo che venivano dai giacinti.

Alessio correva innanzi e indietro per il viale.

— Alessio! non correre tanto, ti farà male.

— Credete davvero che gli possa far male — disse mio cugino — o non subìte voi pure l’impressione di tutte le donne, le quali sentono istintivamente il dovere di occuparsi dei loro figli ma non avendo lena di cercare ciò che potrebbe essere il loro vero vantaggio, si appigliano alla lezione più comoda e più vicina?

— O vicino o lontano ciò che interessa i nostri figli non è sempre il nostro dovere?

— Soave Mentore, mi inchino alla vostra saggezza, ma non abbiate paura della corsa. Essa è una preparazione alla vita.

Si levò il cappello per salutarmi e siccome io andava cercando qualche altra parola prima di decidermi a