Pagina:Neera - L'amuleto.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
80 l'amuleto


pianto, per cui lo tenni ancora fra le braccia cullandolo, mentre uscivo lentamente dal bosco.

— Addio — Egli disse quando fummo sul viale bianco battuto dalla luna. — Vi risponderò più tardi.

— Lasciate almeno che io segua da lontano il vostro pensiero.

— Oh! come lo potreste, così debole!

Mi parve che un sorriso d’incredulità passasse sulle sue labbra e me ne sentii ferita.

— Vedrete! Vedrete! — gli singhiozzai dietro mentre si allontanava — e poichè un’angoscia infinita mi serrava il cuore ebbi ancora la forza di gridare: Vedrete!

Egli si voltò, alto e ritto nel gran viale che sembrava d’argento. Fece un gesto di commiato e disse: Vedremo!


Il giorno dopo quasi alla stessa ora, eravamo ancora quasi allo stesso posto; ma più all’aperto, di contro alla luna