Pagina:Neera - L'indomani.djvu/152

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 141 —


— Guardi, guardi — esclamò il dottorone entusiasmato — esso torna a zampettare, bravo! Bravo, ti dico. E così vita natural durante, sa? Questa bestiola non si avvilisce mai; rotto un filo ne getta un altro; il secondo si spezza, viene il terzo. Avanti, sempre avanti! È il suo motto gentilizio. Osservi come è già salito; è all’apice. Paf!

— Oh! crudele — gridò Marta nel vedere che aveva strappato ancora il tenue filo — perfido uomo!

Egli la scrutò in fondo agli occhi che ella chinò subito, turbata.

— Le chiedo scusa; ho voluto mostrarle fino a qual punto si può essere coraggiosi.

Il ragno rifaceva la tela, salendo, salendo, intanto che Marta lo guardava non senza sorvegliare il suo brutale compagno.

Ma egli disse con semplicità:

— Andiamo a trovare Alberto. — Ed ella subito si mosse in silenzio.

Lo incontrarono non molto lontano. Se ne