Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
6 la freccia del parto


del bagaglio: un grosso baule, una cassa, una borsa, una scatola di cartone, lo scialle e il parasole, — c’era tutto. Incrociò allora le mani sul grembo e si pose a guardar fuori dalla finestra.

Era una bella mattina di giugno, fresca, con un cielo spazzato, limpidissimo. Era piovuto durante la notte, e si sentiva nell’aria l’odore della terra bagnata; Costanza l’aspirò deliziosamente, dilatando le narici, socchiudendo gli occhi.

— Oh il bel tempo per andare in campagna!

Stette ferma un istante su questa esclamazione, vedendosi passare nel cervello un panorama di prati verdi, di cespugli fioriti, di colline, di ru-