Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/231

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

le tre rose 223


i capelli lisci, leggiermente intrecciati con piccoli fiorellini bianchi.

Venne la volta che Marcello disse: — Domani bisognerà incominciare l’abito. E all’indomani la duchessa apparve con un abito di raso bianco a lungo strascico, accollato con una modestia quasi verginale.

Marcello restò colpito. Quel soave volto di donna gli si imprimeva ogni dì più nel cuore, e, strano a dirsi, qualche volta gli sembrava che quel volto uscisse dal suo cuore stesso come una lontana visione. Socchiudendo gli occhi, egli vedeva farsi più piena la linea della guancia, il sorriso prendere un’espressione più fresca, cancellarsi dalla fronte della duchessa quindici anni di pensieri, e allora, come