Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/326

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
318 arte antica


prolungare. Già la signora, di carattere altero e vergognosa di quell’istante di debolezza, tornava in sè; e poichè il marchese accennava a suonare il campanello, per metterla forse nelle mani della cameriera, ella intervenne con un gesto vivace che fece salire una rapida fiamma sul suo recente pallore:

— No — disse, — poichè ha scoperto il mio triste segreto, resti fra noi due.

Gli tese la mano, che il marchese baciò, pieno di rispetto e di gratitudine. Da quel momento parve cadesse una gran barriera; si riconoscevano, si sentivano amici.

La signora, mettendo a posto le gale dell’abito e rialzando i capelli legger-