Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/81

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la freccia del parto 73


— L’amore?

— Non profaniamo questo bel nome; diciamo il capriccio.

— Ne convenite dunque?

— Non posso negarlo.

— E per parte vostra?

— Me lo domandate?

Parlavano a bassa voce, curvi sul tavolino, fingendo di sfogliare un album.

— Me lo domandate? — ripetè Rizzio guardandola come egli sapeva guardare colle sue pupille serie e profonde.

— Le fate la corte.

— Questo non prova nulla; un po’ di corte io la faccio a tutte le donne, è un’abitudine; vedete che sono sincero.

— Anche troppo.

— Se volete informarvi, l’ho fatta