Pagina:Negri - Orazioni, Treves, Milano, 1918.djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Alessandrina Ravizza 27


il diritto e l’obbligo di rinsanguarla, con la corrente sempre viva delle giovani forze.

Per questo il nome di lei si trova legato ad una quantità d’istituzioni. La sua versatilità fu sfaccettata al pari di un prisma; ed ogni faccia rifletteva il sole. Al rapidissimo balenar dell’idea succedeva, pur rapidissima, immediata, l’azione: ottenuto l’intento, il lungimirante spirito si volgeva ad altro.

Ma quel che sorse per volontà di lei, conservò, e conserva — convien dirlo — l’indelebile impronta della sua originalità spirituale. Ovunque passò, lasciò una traccia: ovunque la fiamma del suo gran cuore splendette, un rogo di passione si accese.

V’era una chiesa in via Lanzone,