Pagina:Nicolò Toneatti - Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento, 1837.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
18


7.° Il giudizio di Lavis per la valle atesina al nord di Trento per Cembra, e valle di Giovo.

8.° I giudizj di Mezzolombardo, — 9.° di Cles, e

10.° di Fondo per la valle di Non, e pei paesi con quella confinanti posti alla destra dell’Adige.

11.° 11 giudizio di Malè per la valle di Sole.

La valle di Non è la più deliziosa del Trentino. Parte degli abitanti di questa valle, e di quella di Sole si portano l'inverno in Italia a segare a mano il legname destinato per costruzioni, a scoppare cammini, a rattoppare utensili da cucina di metallo, e ad acconciare vetri nelle imposte delle fenestre.

12.° Il giudizio di Cavalese per la valle di Fiemme. Questa valle fa traffico in particolare di legnami da costruzione coll’ Italia, ed i varj mulini a sega, siti alla foce del torrente Lavis nell'Adige, luogo detto ai Vodi di Lavis, appartengono ad una società di mercanti di legnami, che fa ivi preparare il legname condotto col mezzo del torrente dalla val-