Pagina:Notizie storiche dell'antica chiesa di San Pier Forelli in Prato.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

PROEMIO



Le chiese monumentali portano scritta la propria storia nelle loro pareti: l’architettura ne rivela il nome dell’artefice, o almeno l’età; i dipinti e le sculture ci parlano della gloria dei Santi a cui vennero dedicate; le stesse lapidi sepolcrali, e gli stemmi gentilizi, ci attestano della pietà e munificenza di coloro che innalzarono all’Eterno un tempio, un altare, o al decoro del divin culto contribuirono. Entrando in quelle chiese, l’immaginazione e l’affetto hanno largo campo in cui esercitarsi; nè la curiosità dell’erudito pensa a interrogare gli archivi per conoscere i fatti, che le arti belle gli rivelano con un linguaggio assai più eloquente.