Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

13

sua larghezza in modo che si può passare con carri e cavalli.


Da fonte sicura risulta che gli Austriaci hanno ripassato il Po sul ponte che essi avevano gettato presso Gerola. Il passaggio delle truppe cominciò alle tre e mezza del pomeriggio del 6 e durò fino alle due dopo mezza notte.

Il nemico ha trasportato seco i viveri e gli oggetti requisiti. Terminato il Passaggio, il nemico ha disfatto il ponte. Esso si mantiene tuttora nel basso sulla sponda sinistra del Po.

D’ordine di S. M.
Il luogotenente Capo dello Stato Maggiore
della rocca



N. XXI.
Monit. N. 110.


Torino 9 maggio ore 9,40 pom. – I nemici che in numero di 2400 fanti e 300 cavalli avevano per un momento occupato Biella, questa mattina alle ore 8 si ritirarono.

Il sindaco di Cavaglia fu maltrattato perchè aveva taciuta la presenza di alcune nostre truppe nei dintorni.

Esploratori Austriaci si sono avanzati fino sulla Serra; saputi gli apparecchi di difesa delle truppe e del popolo d’Ivrea si sono ritirati.

Lo stesso fece un distaccamento Austriaco che aveva occupato Mongrado. Gli Austriaci