Pagina:Novelle cinesi tolte dal Lung-Tu-Kung-Ngan.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




I.


LA MOGLIE DEL BACCELLIERE




Racconto e dico come nel distretto di Kuei-ceu-tao, territorio di Ceng-fan-fu, c’era una volta un Sieu-zai, o vogliam dir baccelliere, chiamato Ting Yuo-ciung, il quale usava spesso recarsi a studiare nella libreria del convento di Ngan-fu; ove con un certo bonzo, o frate buddista, per nome Sing-hui, aveva stretta tal dimestichezza, che da mattina a sera con esso amichevolmente si intratteneva.

Ora avvenne un giorno, che questo Sing-hui andossene alla casa di Yuo-ciung per pigliar consiglio con lui intorno a certo affare: ma il caso volle che il baccelliere, per sue bisogne, ne fosse uscito allora allora. Sua moglie Teng-sci, che aveva sempre udito ripetere dal marito, com’egli molto si tenesse obbligato all’amico suo Sing-hui, perchè nel tempo ch’ei pas-