Pagina:Occhi e nasi.djvu/236

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Il Contribuente




Io mi chiamo Serafino Faccialei; età quella che hanno tutti; scapolo senza figli; temperamento linfatico-elettorale, con scrutinio di lista; di professione contribuente.

Non ho mai fatto parte di nessuna società nè politica, nè protettrice degli animali; ma voglio un gran bene ai medesimi. In questo, confesso il mio debole, mi sento greco. Giove, in Omero, si muove a pietà dei cavalli di Achille e cerca di consolarli: Licurgo fa una legge che vieta di ammazzare i bovi da lavoro: Atene inalza un monumento al cane fidato che muore insieme col suo padrone.

Poveri animali! Così modesti e senza nessuna pretensione; nemmeno la pretensione ridicola di ragionare. Quanta differenza coll’uomo!

Fra loro, anche i più fieri, i più indomiti, i più selvaggi finiscono prima o poi, coll’addomesticarsi. Prova ne sia il terribile Orso italiano, chiamato dai nostri Naturalisti col soprannome di Agente delle tasse, forse perchè non venga fatto