Pagina:Odi e inni.djvu/52

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
26 odi

          Traspare dagli alberi folti
          20la casa, che sembra che ascolti...

come tra il sonno, chiuse le palpebre
sue grandi... L’uomo dorme, ed un memore
          suo braccio, sul letto di foglie,
          24sta presso la florida moglie.

E dorme nella zana di vetrici
la bimba, e gli altri piccoli dormono.
          S’inseguono al buio con ali
          28di mosche i lor aliti uguali.

Uguali uguali, passano tornano
con ronzìo lieve, dentro le tenebre
          cercandosi; e l’anime ancora
          32si cercano, sino all’aurora,

per le ignorate lunghe viottole
del sonno; e al fine si ricongiungono;
          e scoppia sul fare del giorno
          36l’allegro vocìo del ritorno.