Pagina:Odissea (Pindemonte).djvu/490

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ODISSEA


LIBRO DECIMOSETTIMO


ARGOMENTO.


Arrivo prima di Telemaco alla città, e poi d’Ulisse accompagnato da Euméo. Ulisse è insultato dal caprajo Melanzio, e riconosciuto alle porte del palazzo dal vecchio cane Argo, che ne muore di gioja. Entrato nella sala in forma di vecchio mendico, va intorno accattando; e Antinoo lo scaccia superbamente da sè, e uno sgabello gli lancia contro. Penelope gli fa saper per Euméo, che desidera di parlargli. Risposta d’Ulisse.