Pagina:Opere (Dossi) I.djvu/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

P R E L U D I O

a questa edizione delle opere di Carlo Dossi




Dall’altrieri a domani.


Autore ed editore si sono accordati nel desiderio che queste opere — tornanti ora in luce sotto un patrocinio librario che assicura loro per la prima volta la più vasta diffusione — fossero ripresentate al pubblico da me; non solo perchè fui tra i primissimi ad ammirar Carlo Dossi e ad amare Alberto Pisani, bensì anche perchè — quantunque nato a Ferrara e vivente a Roma da trentun anni — io sono ancora forse il solo milanese che abbia intimamente vissuto il momento intellettuale di Milano in cui queste opere comparvero, suscitando una sorpresa fatta di ammirazione in alcuni, di indignazione nei più.

E scrivere del Dossi dopo un lungo silenzio era in me desiderio ormai antico, epperò tanto più vivo; pure, nel momento di realizzarlo, per soddisfazione dei due interessati e mia, una intensa esitazione mi tenne non piacevolmente sospeso: esitazione non letteraria soltanto, ma ancor più, assai più, sentimentale: era, infatti, non La sola vita di Alberto Pisani — vita scritta — che avrei rievocato; ma la vita vera di lui, di me e di quella miglior parte di noi che ci aveva improvvisamente lasciato e che di