Pagina:Opere di Mario Rapisardi 5.djvu/325

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Per il nuovo fucile di piccolo calibro 325

PER IL NUOVO FUCILE

DI PICCOLO CALIBRO


E aguzzeremo ancor le menti infide
    Noi di noi stessi a danno?
Ancor perfidi ferri, arti omicide
    4Pregio e vittoria avranno?

Assai dunque, o furor, d’oro e di pianto
    Spremuto all’uom non hai?
Non fu dunque l’uman genere affranto
    8E strazíato assai?

Maledetto il Poter, che, le pie destre
    Rapite all’officina
Liberatrice e al buon lavor campestre,
    12I popoli incaína!