Pagina:Opere di Niccolò Machiavelli VI.djvu/175

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

155

MANDRAGOLA.



ATTO PRIMO.

SCENA PRIMA.


CALLIMACO, E SIRO.


Callimaco
Siro, non ti partire, io ti voglio un poco.
Siro
Eccomi.
Callimaco
Io credo, che ti maravigliassi della mia subita partita da Parigi, ed ora ti maravigli sendo io stato quì già un mese senza far alcuna cosa.
Siro
Voi dite il vero.
Callimaco
Se io non ti ho detto infino a quì quello che io ti dirò, non è stato per non mi fidare di te, ma per giudicare le cose, che l’uomo vuole non si sappino, sia bene non le dire, se non sforzato. Pertanto pensando io di avere bisogno dell'opera tua, ti voglio dire il tutto.
Siro
Io vi son servidore; i servi non debbono mai domandare a' padroni d’alcuna cosa, nè cercare alcun loro fatto; ma quando per loro medesimi le dicono, debbono servirli con fede, e così ho fatto, e son per far io.
Callimaco
Già lo so. Io credo che tu m'abbi sentito dire mille volte (ma e’ non importa, che tu l'intenda mille una) come io aveva dieci anni, quando dai miei tutori, sendo mio padre e mia madre morti, io fui mandato a Parigi, do-