Pagina:Opere di Procopio di Cesarea, Tomo I.djvu/320

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
284

che siasi confuso il nome di Giustiniano con quello de’ due Giustini, uno che lo precedette, l’altro che lo seguì, entrambi pegli ultimi tempi di loro vita caduti in uno stato d’insensatezza. Abbiamo riportata da Svida una memoria di antico Scrittore, che dice: Giustiniano o per la decrepitezza, o per altra cagione, con mente certamente non sana, era disposto a turbare l’ortodossa credenza intorno a Cristo, se non fosse passato di questa vita. Ognuno però vede, che questo passo non determina lo stato fisico di demenza. Sul fine di lui Evagrio in ultimo del libro 4 dice avere Giustiniano terminata la vita percosso da occulto colpo; e nel libro 5 ha questo memorabil passo: Giustiniano, agendo ogni cosa empiuta di confusione e di tumulti, e in ultimo della sua vita riportata la mercede dovuta a tale sua condotta, andò per giusto giudizio di Dio a pagar nell’inferno i supplizii meritati. Tale è la fama, che lasciò di sè questo Imperadore.


FINE DELLE NOTE.