Pagina:Opere di Procopio di Cesarea, Tomo II.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IL TRADUTTORE




Parmi buon consiglio, se pure non sono errato, il premettere a queste Guerre un brano della Istoria di Agazia, eminente laudatore di Procopio, acciocchè il lettore prima di trascorrerle possa conoscere i principali fatti in esse contenuti; eccone le parole: «Procopio comincia la sua Istoria narrando la morte d’Arcadio (il quale fidò al persiano re Isdigerte con la soprantendenza dell’imperio la tutela del figliuol suo Teodosio) ed i memorabili casi dei monarchi Vararane e Perozo. Racconta di poi come il successor loro Cavado perdesse il trono, e quindi salitovi nuovamente riuscisse ad espugnare