Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo I.djvu/110

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

73

giorni rappresentassero coronati l’Edipo1. Inoltre Gorgia deve negli oratori politici infondere giustizia per discernere l’utilità delle leggi, e temperanza per amministrare l’erario, e prudenza por non irritare le tribù negli scandali, e gravità per sedarli, e fortezza per dissipar le fazioni, e desterità co’nemici e cogli alleati, e lealtà in parlamento, e valore nel campo, perchè le sentenze non siano smentite dai fatti. Come si possa insegnar tutto questo non saprei dire; e mi pare potenza maggiore dell’umana. Vedo bensì giudici ed oratori sorgere giovani da quelle scuole; e voi vedete a che termini siano gli ordini e i costumi della repubblica. Che se quell’arte non tende che ad accattare regali dagli ambiziosi e voti dal popolo, non dubito ch’ella sia facilissima, da che basta piaggiare i più prodighi, e decretando i tre oboli ai poveri sì che v’intervengano, fare ozioso teatro dell’assemblea per proverbiare i più saggi. Or tutti voi ricordate che i trenta tiranni pubblicarono legge perch’io solo non fossi oratore, e quella legge mi significò che nell’amor della patria spira certo fuoco divino, e nella verità una beltà

Fosc. Op. Scelt. 4
  1. Thom. Mag. In vita Euripid., Svida in Sofocle.