Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo I.djvu/125

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
88

ri della nostra mente, e ritardano l’impresa della nostra età fuggitiva, oltre di che vi è certo sentimento di dignità ed intima compiacenza nel mirare constantemente alla meta prefissa, senza lasciarsi disanimare dagli eventi, e dagli uomini, che d’altronde sogliono rispettare que’ generosi, i quali sanno e vogliono rispettare se stessi. Però anche nel corso dei nostri studi non m’allontanerò nè di un passo da’ miei principii; mi sono studiato di dimostrarveli nell’orazione già pronunciata1, e se sieno desunti dall’esame del vero, e se possono volgersi alla prosperità delle lettere ed alla utilità della patria, apparirà dalle loro applicazioni, che di lezione in lezione verrò facendo dinanzi a voi. Oggi adunque ridurrò la loro sostanza in poche sentenze, dimostrando con quale intendimento, e con che modo io m’accinga a parlarvi intorno ai requisiti, ed ai mezzi, che mi sembrano necessari per conseguire il frutto più salutare, e la vera gloria della letteratura.

Ecco ridotti i principii a sei sommi capitoli, ed ogni assioma alla sua dimostrazione ed alle sue conseguenze generali.

  1. Si allude alla precedente Sulla origine e sull’ufficio della letteratura.