Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo I.djvu/152

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

115


III. Le facoltà naturali e lo studio sono congiunti ai bisogni della società.

IV. I bisogni sono annessi alle verità.

V. La letteratura è annessa alla lingua.

VI. La lingua è annessa allo stile, e lo stile alle facoltà naturali d’ogni individuo.


CAPITOLO I.


La letteratura è annessa alle facoltà naturali.


Le facoltà naturali dipendono dalla sensibilità al piacere e al dolore: queste facoltà sono sottomesse alla ragione, e tanto più delicate in forza della memoria, del desiderio, e della immaginazione.

L’uomo dotato di queste tre facoltà in sommo grado, è il solo atto alla letteratura, valendosi pienamente dell’uso della parola. Chi manca, o è povero di queste doti, non conseguirà mai verace merito letterario.