Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo I.djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

XV

Altre poesie già nella massima parte conosciute e divulgate terran dietro al prelodato poemetto, e tanto l’uno come l’altre saranno preceduti dalle rispettive dedicatorie perchè sono esse oggimai riguardate come importanti documenti per la storia letteraria de’ nostri giorni* 1.

Verrà quindi il Carme sui Sepolcri. E perchè riesca di maggiore utilità agli studiosi della nostra letteratura, reputiamo conveniente il farlo precedere dalla dotta e piccante lettera che l’egregio poeta scrisse a M.r Guill... sulla sua incompetenza a giudicare i poeti italiani** 2; colla qual lettera rimanda egli al troppo ardito censor francese l’articolo che questi aveva sul carme in discorso inserito nel giornale italiano (N. 173, 22 Giugno 1807), e con esso alcune postille dirette a mostrargli che censurò ma non intese il poema, presentandogli in pari tempo un estratto di es-

  1. * Il Foscolo potè darsi il vanto d’avere annunziato prima d’ogni altro all’Italia quali speranze erano da porsi nell’ingegno dell’antico suo Gio. Battista Niccolini, al quale fu egli tenerissimo.
  2. ** La pubblicazione di questa lettera, che per la prima volta comparisce unita al Carme de’ Sepolcri, ci scioglie per l’analogia del soggetto dall’impegno di pubblicare in questo volume la bella dissertazione che sul poema in discorso dettò in latino il chiarissimo sig. Federico Borgno, e che poi in italiano tradotta fu, coi Sepolcri più volte ristampata.