Pagina:Panzini - Novelle d'ambo i sessi.djvu/76

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
64 novelle d'ambo i sessi

rimonia. Ma i ciechi dell’illusione non han pace. Strano! E allora anche la conquista della Germania imperiale fa ridere.

La signora mi guardò con una certa dose di spavento.

— Avrei caro, signora, che lei parlasse di queste mie idee al dottore della sua casa di salute; ed anche di Bellerofonte. È intelligente il dottore della sua casa di salute?

— Intelligentissimo.

— Allora gliene parli.

— Parlare al dottor X*** di neurastenia? — disse la signora. — Per carità!

— Perchè?

— Perchè potete parlare di tutto al dottore, fuori che delle malattie....

— Non cura i suoi infermi? Non fa le sue visite?

— Quando si ricorda. Certe mattine arriva alla villa con due occhi infossati, una faccia livida. Io gli dico: Ma dottore, cosa ha fatto stanotte? “Volete sapere?„ — dice lui. — “No, no! non voglio saper niente. Piuttosto stia un po’ qui lei, c’è questo da fare, da provvedere.„ — “Ah sì? Economia, economia, faccia economia„ — risponde lui. — “Ci sono i malati che la vogliono.„ — “Ma cara, — risponde lui, — “non voglio mica diventar matto anch’io!„