Pagina:Panzini - Trionfi di donna.djvu/183

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

senape inglese o senape francese? 179


***


Eppure tutto in quella magnifica mattinata di aprile scintillava superbamente, allegramente, liberamente. E il commendatore Fabrizi pensò che se gli occhi erano ancora liebig, la barba era fatalmente grigia.

Date le idee radicali che gli lampeggiavano in quella mattina, egli ebbe questa prima e felice idea: recarsi dal barbiere e sopprimere interamente il fatale grigio della barba. Ma dopo? No, non si poteva. Tutt’al più si poteva correggerla, appuntirla, ringiovanirla, fare una barba da cavaliere di grazia. E si recò dal suo barbiere. Ma poi, no! Lì si incontrano i soliti gravi e benpensanti amici e conoscenti.

Egli, quella mattina, non era in vena di fare da tutore della società....

«Andremo da un barbiere eccentrico, fuori dazio: dove non sono conosciuto» pensò e salì in tram. Il tram correva nel sole con un’allegria insolita di movimento. Evidentemente le correnti elettriche in quella mattina si risentivano della primavera.

Era appena salito che una mano piatta gli si posò sul panciotto e una voce ben vibrata disse: — Caro Commendatore, che fortuna! — Allora