Pagina:Panzini - Viaggio di un povero letterato.djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

vi. - Kara-kiri 45


— Va ben là! che non hai il coràggio. Allacciàtemi piuttosto la scarpetta.

Tutta eròica (ah, è il vero!), era Mimì; e le sue scarpette, anche. Allora non usàvano le American shoes da trenta lire il paio,1 che ogni modesta ragazza possiede ai dì nostri. Eròiche, vagabonde scarpette! Ma a fùria d’ago, di copale, e di due gran nastri, reggèvano alteramente alle profonde ferite.

Ora, in quel luminoso mattino di lùglio io ero fermo ancora lì, davanti al palazzo Bentivòglio; ed ho riveduto me stesso, tanti anni fa, in quella notte, che, invece di strozzare Mimì, le allacciava fremendo i lunghi nastri delle eròiche scarpette.

  1. Nota: ante Bellum, cioè nel 1918; e parerà prezzo enorme! Nel 1919 prezzo, almeno, raddoppiato.