Pagina:Panzini - Viaggio di un povero letterato.djvu/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
64 viàggio d’un pòvero letterato

come una funzione digestiva: una mensa con belli allettamenti. E da giòvani si crede chi sa a che cosa!»

Mi scosse un colpo di cannone.

Era il cannone del mezzodì. E allora fu un correr di pòpolo che smette il lavoro e un gridare gioioso: «L’è Filopanti, Filopanti!».

— Perchè? Perchè dite Filopanti?

Ma il pòpolo aveva fretta per andare a mangiare.

Ho poi saputo che il pòpolo di Bologna chiama col nome di Filopanti il colpo di cannone del mezzodì.