Pagina:Pastor fido.djvu/233

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ATTO QUINTO

SCENA V

Pastor fido illus 28.png

MONTANO, CARINO,

Dameta.


   MA tu vecchio importuno
   Ringrazia pur il ciel che, padre sei:
   Se ciò non fosse, i’ ti farei (per questa
   Sacra testa tel giuro) hoggi sentire
   Quel che può l’ira in me, poi che si male
   Usi la sofferenza.
   Sai tu forse chi sono?
   Sai tu che qui con una sola verga
   Reggo l’humane e le divine cose?
   Car.Per domandar mercede
   Signoria non s’offende.
   Mon.Troppo t’hò io sofferto, e tu per questo
   Sè venuto insolente.