Pagina:Pensieri e discorsi.djvu/310

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
298 pensieri e discorsi

di conforto nella lingua della patria; e la porteranno seco nell’esilio. E ciò farà bene a te. Il bene tuo è quello che si fa agli altri.

Gentili anime che mi avete pazientemente ascoltato, ora, compiuto il suo rito, il santo vescovo ringrazia. Egli, egli, è grato a noi. Imitiamolo. Ritorni a lui la gratitudine di averci ispirato a fare questo po’ di bene. E sia a voi, sia anche a me, gioia, una gioia di quelle che valgono a temperare la tristezza della vita, aver contribuito all’elemosina di questa italica, veramente umana e divina, Messa d’oro.