Pagina:Perini - Trento e suoi contorni, 1868.djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

- 47 -


corgimento senza nuocere alla magnificenza dell’edificio. Lo stile grandioso, tanto nella distribuzione della facciata d’ordine composito, come nelle interne ripartizioni palesa il modo largo e maestoso di fabbricare che costumavasi in quell’epoca in Italia dietro il gusto diffuso da Palladio, che poi si corruppe nel secolo seguente. Si apre al pubblico una elegante cappella dedicata ai santi martiri della Naunia Sisinio, Martirio e Alessandro. In luogo dello smarrito dipinto, che rappresentava la loro morte, havvi un Gesù orante dell’Udine; il marchese Selvatico trovò molto commendevoli gli altri dipinti. Questo maestoso edificio abbellisce Contrada lunga, e ricrea l’occhio del passaggiero che da Piazza romana s’interna nella città.

Date le Spalle al palazzo Zambelli s’incontra un gruppo di edificii dove il viaggiatore può approfittare delle convenienze e agiatezze che offrono vari stabilimenti vicini. Di fronte all’albergo dell’Europa, prescelto dai più ragguardevoli passaggieri, trovasi l’elegante caffè Ravagni. Fa bella mostra di sè il vicino palazzo dei baroni Trentini di purissimo stile tanto nella facciata esterna, quanto nello scompartimento e nelle proporzioni degli interni locali, e nella distribuzione delle scale. Lo stabilimento di Felice Mazzurana è un emporio animatissimo pel continuo lavoro in droghe, in zuccheri, in olii ed alcoolici; e a questa vasta ed operosa industria si associa la proprietà e l’appariscenza del fabbricato, abbellito di loggie, di ridotti invetriati, e di fiori. Non molto discosto si ammira la brillante bottega di confetti del Luterotti, e finalmente più sopra v’è il teatro sociale, il più elegante della provincia.

Il teatro di Trento di recente costruzione, fabbricato per cura di Felice Mazzurana, fu in seguito assunto da una società donde gli venne il nome di so-