Pagina:Perini - Trento e suoi contorni, 1868.djvu/90

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

- 64 -


parocchia di S. Maria Maggiore. Conservansi alcuni dipinti pregievoli dei Bassani. E patria di Gio. Battista Borsieri, lustro della scienza medica di sua età, professore all’Università di Pavia, medico di Corte in Milano (1785), autore del classico trattato delle Istituzioni di Medicina pratica.

Sopra Civezzano, alla imboccatura della Valle di Pinè, per rapido sentiero si sale alla villetta di Seregnano, e ben presto si scopre un merlato palazzotto in antico proprietà della famiglia Guarienti, signori di Seregnano, rifatto poi dal conte Vincenzo Consolati. Sorprende l’osservare in un sito montano una sì doviziosa collezione di fiori educati in serre, in stanzoni, all’aperto, e veramente si pregia l’arte dell’industre orticoltore che seppe mantenere in vita esposte al rigore del verno varie piante proprie di climi mitissimi, quali sarebbero le magnoglie, qualche specie di olivo, l’arbutus Unedo e così via. Introdotti per un porticato si riesce su d’uno spazzo vallato da rastrelli, divisi da pilastri incoronati con agave, e scorgesi a destra un ridente casino, ove come in laboratorio si prepara ciocchè spetta all’orticoltura. Ajuole dipinte di mille guise di fiori, cespi ed arbusti di graziosissime forme, siepaie ridotte colla cesoia, accorgimenti dell’arte che raddoppiano le grazie della natura, rendono quel sito somigliante a una bella oasi fra i monti trentini. Incantevole la loggia di pietra che signoreggia la valle soggetta, da dove si contemplano parecchi villaggi, e boschi, praticelli e colli ombreggiati di gelsi, incoronati di pampini, chiusi d’intorno da monti ammantati di boschi o rovinosi per frane. Rallegra il silenzio de’ campi il rombo della Silla che romoreggia in fondo a un valloncello, e rendono varia la scena l’annerito castello di Pergine ed il bacino di Caldonazzo situati nel fondo della valle. Il giardino è scompartito in piani