Pagina:Periodi istorici e topografia delle valli di Non e Sole nel Tirolo meridionale (1805).djvu/155

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Vicino all' estremità di questa Valle , alla sponda del torrente in ristrettissima pianura , ed a pian terreno scaturisce una copiosa sorgente di acque minerali assai frequentate nelli mesi di Luglio e di Agosto tanto da quelli circonvicini , che dai lontani. Servono ancora ad uso di bagni , ed in tempo di pioggia l' acqua è serena : queste acidole sembra che abbiano qualche sotterranea connessione con quelle di Pejo ; ma sono meno forti , e tenute per più omogenee. L' accennato direttore Sterzigner le descrive come ricche di terra marziale vitriolica , di molto sale alcalino , e medio , che li chimici in esteso significato prendono per una combinazione degli acidi , e che vi sia qualche copia di zolfo. La scoperta di queste acidole sembra di qualche anno posteriore a quelle di Pejo : nell' opuscolo citato a quell' articolo non si fa menzione di Rabbi ; solamente nell' anno 1671 comparve in Trento un opuscolo li 18 Febbrajo dedicato a Sigismondo Alfonso Conte di Thunn , Vescovo di Bressanone , ed indi di Trento : Nova apparitio saluberrimi acidularum fontis in Valle Rabbi , di Gio: Gaspare Papi di Pressano , ove ripete la scoperta recentemente fatta di questa fonte. Monumenta Eccles. Trident. pag. 242. Vol. 3. Presentemente le acidole di Rabbi vengono più frequentate di quelle di Pejo , luogo troppo alpestre. Oltre li descritti Villaggi , la Pieve di Malè comprende li seguenti : Carciado , Presson , Montès , Bolentina , Moclassico , Magràs , Pondasio , Arnago , e Samoclevo.

La Pieve di LIVO divide la Val di Sole da quella di Non per mezzo del torrente Pescara già di sopra descritto. Livo è il luogo principale situato in amena pianura , ha prati in abbondanza , ed un acquedotto per irrigarli. La chiesa parrocchiale giace in qualche distanza , ove si ritrovano le due picciole Ville di Varol , e Scana. Ritroviamo ne' secoli di mezzo una famiglia di Livo nominata nelle notizie trentine ; ma questa mancò , e non si sa a chi siano passati li suoi beni.

Preghena è Villaggio contiguo a Livo , situato in eminenza. Le descritte Ville formano il Mezzalone di Livo ; producono ogni sorta di grani , ed anche del vino , ma questo d' infima qualità. La Valle di Bresimo con piccioli altri Villaggi non è molto distante , ed è fertile per i pascoli , e per le malghe. Poco distante dalla Villa scaturisce da un cengio una sorgente d' acqua , che ha un principio minerale : questa fu osservata già da venti anni , non è frequentata , e converrebbe fare maggiori scoperte. Il torrente Barnes , ossia Bresimo , all' estremità della Valle da un picciolo lago detto Trent , e da una malga trae la sua origine , scorre con grande fracasso , e si scarica indi nel Noce : questo è scarso di pesce. Convien avvertire , che in vicinanza si ritrova il monte Pin , che appartiene a Preghena ; questo è abbondante di erbe botaniche.

Alla metà del monte si ritrova l' antico castello di Altaguardia ( Alta specula ) : un' Abbazia di tal nome esiste nella Baviera ; e nelle Notizie trentine T. I. pag. 242. Alberto Vescovo di Trento stabilisce la concordia tra li feudatarj delle Valli l' anno 1371 , tra' quali viene nominato Sanguveriano de Altenbard. Questa famiglia s' è poi estinta senza sapersi il tempo , e li feudi sono passati alli Conti di Thunn.