Pagina:Piccolo Mondo Antico (Fogazzaro).djvu/452

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
448 parte ii - capitolo xii


La cameriera si svegliò al tonfo, chiamò, non ebbe risposta, udì il gemito e, acceso il lume, accorse, vide nella penombra, tra la sedia e la poltrona, qualchecosa di bianco e d’enorme che si divincolava sul pavimento come una bestia mostruosa del mare tirata in secco, gridò, corse al campanello, svegliò d’un colpo tutta la casa e si precipitò ad aiutar la vecchia che rantolava: «il prete, il prete! Il Prefetto, il Prefetto!»




Piccolo Mondo Antico 36.jpg