Pagina:Piccolo Mondo Moderno (Fogazzaro).djvu/287

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

numina, non nomina. 265


Carlino rise. “Bellina, questa!„ Rise anche Jeanne e ne approfittò subito. “Vedi se sono allegra! Dimmi dimmi che fiori vuoi!„

Egli scosse il capo, rassegnato, non persuaso; e rispose negligentemente, dopo un silenzio lungo:

“Rose. Niente altro che rose. Rose, ma in copia grande„.

“In copia? Dove sono? Sono sfiorite tutte„.

“Che! Queste della terrazza sono sfiorite. Le spalliere sotto la Foresteria sono cariche di fiori bellissimi. Ma dunque perchè piangevi?„

“Piangevo di tenerezza. Sì sì sì! Sono felice!„

Ella gli diede un bacio impetuoso, sonoro, ritrasse un po’ il viso a guardarlo sorridendo, sussurrò: “Quando vai a Milano?„

“Io? Domani„.

“Se ti accompagno, mi porti posdomani al Quartetto?„

“Cosa c’è posdomani al Quartetto?„

Jeanne nominò un grande artista straniero.

“Benissimo, non lo sapevo. Felicissimo di accompagnarti! Ma sai che per i miei affari mi occorrono almeno quattro giorni„

“Io me ne vengo via il terzo, sabato„.

“Sola?„

“Credo!„

“E sia. Ma che capriccio ti è venuto?„