Pagina:Piceno Annonario ossia Gallia Senonia illustrata Antonio Brandimarte 1825.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

v

Fr. Joseph Maria De-Bonis Romanus Artium, et S. Theologiae Doctor Promovendorum ad Episcopatum Examinator Totius Ord: Min: S. Francisci Conventualium post eumdem Seraphicum Patriarcam Minister Gen: XCV.


Cum liber, cui titulus: Piceno Annonario, ossia Gallia Senonia illustrata, a P. Magistro Antonio Brandimarte Parocho Ss. Salvatoris in Unda de Urbe, ac Sacr: Rituum Congregations Hymnographo editus, duo Ordinis Nostri Theologi jussu nostro recognoverint, et in lucem edi posse testati fuerint, facultatem impertimur, ut typis tradatur, si iis ad quos attinet, videbitur. Datum Romae ex Caenobio Ss. XII Apostolorum die 31. Augusti 1824.

F. Ioseph. Maria de Bonis M. Generalis


Fr. Ioannes Ferrini Sec: et Ass: Generalis Ord: ac Provinc: Anglic. Provin.

APPROVAZIONE


Per commissione del Reverendissimo Padre Maestro del S. Palazzo Apostolico ho letto con molta vaghezza il manoscritto del Reverendissimo Padre Maestro Antonio Brandimarte Minore conventuale Innografo della S. Congregazione de’ Riti, e Parroco di S. Salvatore in onda, che porta per titolo: Piceno annonario, o sia Gallia Senonia illustrata, e non solo non vi ho trovato cosa alcuna, che si opponga a produrlo colla stampa alla luce, ma anzi lo stimo degno di meritarlo senza ritardo e per i lumi, che dà nella storia, che ha per iscopo, e per la vasta gustosa erudizione, di cui e ripieno. Tanto etc:

Roma Ospizio della Minerva 10: settembre 1824


Fra Filippo Aminta de’ Predicatori Maestro di S. Teologia Teologo Casanatense, e Predicatore agli Ebrei di Roma