Pagina:Poe - Storie incredibili, 1869.djvu/221

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

A Giggio Tedeschi.



Amico,



Il Colloquio tra Monos ed Una potrà dar forse il malumore e le paturnie a qualche nostro onesto spirito democratico; ma, se riflettasi allo scrittore poeta ed alla società americana superlativamente utilitaria, in cui e’ trovavasi, ogni giudizio dispettoso verrà modificato.

Pure, alieno dal sentenziare così come del fisicare, mi taccio; e a segno d’amicizia pregoti aggradire queste pagine bellissime che, se per un lato potrebbero dare bello svago allo stesso impeccabile De Maistre, per dirla col Baudelaire, posson valere per l’altro a far uggia e melanconia a lui e a’ suoi numerosi correligionarj.

Ed amami: addio!


Il Tuo
MAINERI.