Pagina:Poe - Storie incredibili, 1869.djvu/34

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 28 —

muovono i fasti della Grecia risorta, della Grecia che, emula delle eroiche virtù de’ suoi maggiori, rompeva il giogo odiato del Turco per rimettersi nel seggio delle civili nazioni. Ma il viaggio del Poe in Oriente è incerto, misterioso ed oscuro, e, tra mezzo a scapigliature molteplici, eccolo un anno da poi a Pietroborgo, dove pare che la rilassatezza de’ modi e le giovanili ebbrezze gli abbian procurato nuovi disgusti, peripezie novelle.

Se non che per gli obbliganti uffizi di Enrico Middleton, ministro americano, fatto libero dall’arresto in cui era incorso, e ottenute dal medesimo gentilezze e sussidj, lancia la fortunosa Europa e nuovamente passa in America. Dove, riabbonitosi con Allan, entra per ispeciale sua cura nell’accademia di Westpoint (il primo istituto militare, com’è noto, dell’Unione), nel quale tuttavia, incapace a rimettersi degnamente in sè, non tarda a cadere negli antichi falli. Per i quali, casso in fine ed espulso, è costretto a dar nuovo indirizzo alla sua vita, in considerazione soprattutto delle mutate e difficilissime sue circostanze.

L’Allan di fatto, caduto in vedovanza, era passato in seconde nozze nell’ancor valida età di quarantasei anni; ma gli umori della nuova moglie trovando vivo attrito e grave disarmonia in Edgardo, ne avvennero scede, bisticci ed al-